A CURA DI: Dott. Antonio Fusco

  • Longevità in salute

Longevità in salute

A CURA DI: Dott. Antonio Fusco

Alimentazione


L'alimentazione rappresenta uno dei cardini fondamentali per la longevità in salute.
La prima regola è escludere qualsiasi cibo industriale, quindi a lunga conservazione, in quanto costituito principalmente da zucchero e grassi pro-infiammatori.  Tali sostanze aumentano rapidamente i livelli di infiammazione cellulare in modo diretto o indiretto attraverso il meccanismo dell'insulino-resistenza.
Il cibo deve derivare principalmente da prodotti naturali: carni magre di qualità controllata proveniente da allevamenti al pascolo possibilmente siti in luoghi limitrofi al proprio territorio (filiera molto corta), pesce di piccola taglia pescato, uova da galline libere, abbondante verdura e giuste quantità di frutta di stagione per la presenza di polifenoli proveniente dal proprio territorio, semi oleosi naturali, noci, nocciole, mandorle, olio di oliva spremuto a freddo da oliveti siti in zone controllate, burro chiarificato biologico delle malghe, olio di cocco per cucinare, cioccolato fondente superiore al 90% di ottima qualità, saltuario calice di vino di buona qualità.
alim1
alim2
Si ricorda a questo proposito che una ricerca pubblicata nel Regno Unito di recente e durata oltre 30 anni, ha evidenziato che l'assunzione di piccole quantità di alcol porta comunque a un rimpicciolimento dell'ippocampo nel cervello.
C'è della logica in questa posizione poichè si stima che ogni bicchiere di bevanda alcolica causi la morte di 10.000 cellule nervose. Infine, un recente studio effettuato su base globale ha evidenziato come l'apporto ottimale di alcol per abbassare la mortalità per tutte le cause è pari a zero.
Se si esegue regolarmente attività fisica quotidiana si possono aggiungere, saltuariamente, in piccole quantità pasta o pane da farine di grano duro antico coltivato biologicamente in Italia, fatto lievitare con lievito madre ed una maturazione di almeno 20 ore a temperatura controllata o all'uovo fatta in casa con farine selezionate, riso basmati integrale raffreddato e consumato nei giorni successivi freddo o riscaldato, pizza lievito madre con 48/72 ore di lievitazione, biscotti o torte con farina di mandorle o di cocco fatti in casa, dolci di alta pasticceria artigianale o fatti in casa.
Gli alimenti fermentati invece sono ottimi per il nostro intestino e in particolar modo per i batteri che lo popolano. Quindi Yogurt o Kefir naturali bianchi fatti in casa o provenienti da malghe del proprio territorio, verdure fermentate e sottaceti artigianali possono essere inseriti senza particolari problemi. 
alim3

Suggerimento

Se vuoi avere qualche idea sulla preparazione dei tuoi piatti, ti consiglio di seguire il gruppo Facebook CIBO VERO PLEASE: tante proposte di cibo naturale per una corretta alimentazione. Di seguito qualche esempio...

Colazioni

Pranzi e Cene

Se vuoi approfondire sul tuo stato infiammatorio e continuare un percorso personalizzato per un corretto stile di vita di prevenzione cardio-metabolica, vai nella sezione: Esami di prevenzione